sabato, settembre 14

ore 12:37



Ho avuto un altro momento di stasi

Non so che ore sono adesso
È giorno
Il sole è alto

La notte è passata


Il corpo del povero cristo è ridotto proprio male
Certo che quel gruppo ha voluto proprio infierire con tutta la loro rabbia
Non so perché ma una parte di me li capisce
Stava per uccidermi
Lo avrebbe fatto ne sono sicuro

Stava vaneggiando


La sua trachea è vicino a me
Una parte di me vorrebbe toccarla



Mi fa male la testa
Ho queste fitte che mi premono il cervello
Non sono tanto forti, ma fastidiose quello si


La trachea

Non ne ho mai vista una dal vivo

In foto o in qualche serial tv americano si, ma mai dal vivo




La tocco
È liscia
Mi scivola dalla mano e mi finisce sulla maglia
Ho sporcato la mia t-shirt preferita con una trachea umana


Chiudo la porta e mi dirigo verso il balcone di casa

C’è talmente tanto sangue che scivolo un paio di volte impattando con il mento sul pavimento
Maledette gambe morte che mi ritrovo


Le gambe


Fuori, il pavimento del balcone è caldo
Quel calore che ti fa sperare ancora in un briciolo di estate che irrimediabilmente sta finendo

Sono ricoperto di sangue e penso al tempo 
Troppa tv mi deve aver fatto del male


Il quartiere è tranquillo
Non vedo nessuno
Meglio così, non vorrei invitare altri squilibrati che si uccidono a vicenda nella mia casa

Proprio no

Se vedo qualcuno gli sparo per primo con il fucile del tizio morto


Mi metto seduto e cerco di rimanere in equilibrio
Devo far tornare la sensibilità a questi maledetti arti
Mi sfrego ferocemente le mani lungo le cosce come si fa di inverno quando fa freddo

Nulla

Non le sento



Provo con il metodo alla Fonzie
Il pugno risolutore

Niente

Una serie di pugni risolutori

Nulla


Basta

Prendo un vaso di fiori e me lo tiro sulle gambe

Risultato : un rumore che potrebbe aver attirato un altro pazzo omicida e terra ovunque


Non sento alcun dolore
Sono paralizzato
Muovo le braccia senza provare una effettiva sensazione di movimento
È come se le muovessi solo con la mente
Però rispondono perfettamente
Sono avvolte da uno strano formicolio che mi fa accorgere della loro presenza, altrimenti farebbero compagnia alle gambe


Ma cos’è questo formicolio ?

E il dolore alla testa ?

Non trovo risposte 



Quella tizia ha avuto paura del mio mugugno

Perché ?



Ho la testa che mi gira
Non ho fame, non ho sete, non posso parlare e non provo apparentemente dolore

Cosa mi è successo ?






Decido di spostare la sedia vicino al cornicione per poter vedere giù senza rimanervi aggrappato


Si alza una leggera brezza
Il vento muove le foglie delle piante del giardino in comune
Esso spazza via anche i miei pensieri e rimango immobile a fissare una coppia di uccelli che becca qualcosa nel bel mezzo del piazzale


È un braccio


Sicuro che è un braccio, ne vedo distintamente i contorni
E riconosco il tatuaggio
Un uomo sulla quarantina che viveva nel mio palazzo



Perché cazzo c’è il suo braccio nel bel mezzo del piazzale ?


Cosa cazzo è successo in questo posto



Nessun commento:

Posta un commento