martedì, settembre 17

fuori tempo




Cemento

Molti pilastri

È uno spazio aperto

Sembra interrato  

C’è molta polvere

Il vento la muove e disegna dei mulinelli bianchi che si infrangono dopo un battito di ciglio

Un parcheggio interrato
Non ci sono auto però



Vedo la rampa di uscita

Costeggio il muro e noto alcuni graffiti

graffiti con delle iniziali



M  A  D


Mi ricordano qualcosa






Percorro la salita
Sento un cambiamento nel mio corpo


Esco fuori
La figura di un grosso edificio si staglia di fronte a me

è un supermercato

“Che culo, avevo proprio bisogno di comprare della frutta”

Il sole mi accoglie con la sua grandezza
Il riverbero mi da fastidio

Istintivamente il mio braccio sinistro mi ripara dalla luce
Ma non abbastanza

L’ombra della mia mano è diversa

Ho perso le ultime due dita




Alla mia mano mancano delle dita







due dita






La guardo meglio e vedo che sono state lacerate
La mia fottuta mano
Sembra un morso
e il mio orologio non c'è più 



Lungo il braccio ho anche un foro all’altezza del bicipite
Ha una leggera bruciatura tutt’intorno

Mi hanno anche sparato

“perfetto”



Non percepisco il dolore, ma solo un formicolio più intenso


Con il dito della mano destra entro in questa mia nuova cavità
Mi sento come il presunto San Tommaso
“lascia che ti penetri con il mio dito”

Il dito entra completamente

Questa cosa è da considerarsi autoerotismo ?

La smetto




Oltre a quello ho un colpo di striscio che mi ha strappato la maglia


“cazzo, nient’altro ?”


La pelle si è lacerato lungo il suo asse
La carne sottostante è scura e piena di pietrisco

Anche se non posso sentire il dolore devo disinfettarmi
Lo so
Cancrena

Non sento dolore

Ma la cancrena avanzerà lo stesso

Non voglio andare in putrefazione

Primo perché non mi sembra il caso e second…
Aspetta un attimo !

Mi porto le mani sull’inguine

Presenza confermata





Mi guardo intorno e vedo solo auto parcheggiate parallelamente una vicino all'altra
Uno si aspettava qualcosa di più
che so : 

fiamme 
macerie 
morti ovunque

invece è tutto apparentemente normale

Ormai ho capito di essere una specie di zombie

Uno zombie senziente che ha un lato da maniaco sociopatico

Per non parlare dei black out che ancora mi sono oscuri
Ma resta il fatto che non sono morto
O almeno non lo sono ora
Il battito del mio cuore e il mio respiro possono confermare questa mia teoria

Anche se stranamente regolari quando sono sotto sforzo

Quello che mi preoccupa è l’impulso di procacciare il cibo
Ho provato a ingurgitate roba trovata qui e la
Ma il mio organismo la espelle immediatamente
L’unico cibo che vuole è la carne

Carne cruda


Carne umana


Questo cosa va in contrasto con la mia parte cosciente

Devo trovare una soluzione




Entro nel supermarket e la porta scorrevole si richiude dietro di me
mi dirigo presso la parafarmacia
Non c’è nessuno
tutto in ordine


che apocalisse noiosa



Scavalco il bancone modello “olio cuore”
O almeno ci provo

Mi cede il braccio difettoso e entro letteralmente della vetrinetta

Sono avvolto da vetri che mi penetrano la carne

“Salve, sono Alessandro e questo è Jackass”

Mi alzo in piedi e mi tiro via i pezzi più grossi
Nessuno dei quali particolarmente in profondità

Il sangue fuoriesce dalle ferite

Ok, riflettiamo

Apro uno dei cassetti
Garze e litri di acqua ossigenata
Bene

Me la butto addosso tutta

Prendo una ciotola, ne verso una bella quantità all’interno e ci infilo la mano
Il liquido zampilla
Se riuscissi a sentire dolore, penso che ora sarei svenuto ... come minimo

Estraggo il braccio e sulle ferite c’è una gran quantità di schiuma bianca

Trovo un ago per le suture

Mi sento John Rambo nella scena della miniera

“non fa male, Adrianaaaaa”
so che non c’entra un cazzo con quel film ma mi è passato in mente lo stesso





Le ferite da taglio sono ricucite
Fatto

Ho pulito tutto per benino
Ok

Adesso questo foro sul braccio e la mano mi preoccupano
Le mie conoscenze mediche si fermano qui

Che faccio
Antibiotici ?
Provo a fare un bel ricamino con le mie iniziali ?
Ci metto un tappo e mi taglio la mano ?

No

Le dita rimaste si muovono ancora
Allora antibiotici a pacchi e bendo tutto con tutta la garza che c’è





Faccio il giro del bancone

Esco dal supermercato come Marv di Sin City
Sono una fottuta mummia

Il mio corpo si rimarginerà oppure ho sprecato inutilmente tutto questo tempo ?

Visto che c’ero mi sono bevuto anche una boccetta di ansiolitici e una manciata di antidepressivi
Sempre meglio controllare questa mia follia omicida
Spero che la calmino

Forse non collasserò
Oppure ci sarà una reazione mistica tra gli antibiotici e la droga per calmarmi ?


Non mi importa molto delle conseguenze dei farmaci nel mio corpo, meglio svenire che entrare in black out






Facendo il punto della situazione 

Sto migliorando !



La testa non mi fa più male
La fame si è placata
I miei vestiti sono ormai degli stacci
Ho un braccio perforato e una mano parzialmente inutilizzabile
Ho voluto limonare con una vetrina
Sono un infetto
Uccido la gente
La mangio

e forse il mondo è finito



poteva andarmi peggio
potevo essere un figurante del pubblico di Forum











C’è stato un conflitto a fuoco

Io ne sono la prova


Chi mi ha sparato ?



L’ultima volta che ho visto un’arma, la persona che la possedeva era per metà nel mio stomaco
Forse era un gruppo di persone sopravvissute a tutto questo

Dei fottuti eroi !

E io ne ho sbudellati allegramente un paio a quanto pare

Solo gente comune con qualche fucile per andare a caccia e pistole per uso sportivo

Non siamo mica in America qui

Lo dimostra il fatto che non vedo nessuna bomba piovere sulla mia testa

Sono nel mio paese

Gli Appennini sono a due passi

Fossi un sopravvissuto sarei andato lì, le baite sono più isolate

Forse i miei nuovi amici “occhi bianchi” li staranno cercando


Io sono una via di mezzo tra le due fazioni ?

Una Svizzera ambulante ?

Lo dimostra il fatto che mi hanno sia morso che sparato

Maledetti black out

Mi rubate tutta la scena













Lungo la strada vedo la mia prima auto in fiamme

Finalmente un atto di vandalismo !

Ci deve essere ancora qualcuno
Meglio fare attenzione

Proseguo con circospezione

Sento dei rumori
Gente che corre

Sono loro ?
Siamo “noi” ?

In entrambi i casi è meglio nascondersi, non voglio appartenere a nessuna delle due facce della medaglia
Voglio essere come quel raro caso che si verifica quando la moneta cade sul bordo
Aspetterò di capire le intenzioni di ognuna delle due prima di decidere



I passi sono sempre più vicini



È un inseguimento

Due uomini stanno correndo a perdifiato lungo la strada
Cercano un riparo
Sono armati
o meglio : uno è armato, l'altro ha come arma una bottiglia rotta ... un genio


Sopraggiungono tre dei miei simili
Hanno una corsa regolare

I due uomini non hanno scampo
Cercano riparo dentro un bar

Il tipo inizia ad aprire il fuoco


Molti colpi vanno a segno


Due delle tre figure iniziano a rallentare

Una di loro si accascia

La prima però sembra non aver subito danni e con un salto sfonda la porta ed entra di prepotenza nel bar

La cedenza dei colpi diminuisce

Sopraggiunge anche l’altra figura nel bar



Non si sente più nulla


Il terzo infetto rimasto a terra si è accorto della mia presenza
Ho un’occasione per capire


Mi avvicino a lui e gli mostro con un ghigno la mano tumefatta
Lui resta immobile e mi fissa

Non pare essere interessato a me

mostrando i denti, gli metto la mano davanti la bocca

Nessuna reazione

Premo sulle sue labbra

Non ha nessun interesse

Lo colpisco e rimetto la mano

Nulla



Strano, eppure il vecchietto si era incazzato quando l’ho spinto
Forse era il cibo

Devo verificare




Mi dirigo nel bar
Le bottiglie dietro il bancone sono ancora lì
I tavoli sono stati spostati e le sedie sono sparse un po ovunque

I due uomini sono stati sbatuiti sul tavolo da biliardo

Le due figure sono davanti a loro e stanno smembrando le loro carni
Uno di loro è indaffarato a spolpare la carne intorno alla gamba sinistra mentre l’altro è un po più intraprendente, ha metà volto conficcato nell’addome dell’altro tizio


Si sono spartiti il bottino, mi sembra equo e democratico da parte loro


Voglio verificare una teoria, ma credo che questa volta mi farò del male


Mi avvicino e metto entrambe le mani sul bordo del biliardo

Fisso le due figure che banchettano

Mi schiarisco la voce

Sembrano non curarsi di me

Ottimo

Prendo una palla da biliardo e la scaglio contro una vetrinetta posta dietro le loro spalle
Le due figure si girano simultaneamente e si allontanano per dirigersi verso il rumore

Ha funzionato, sono degli idioti

Afferro il braccio del cadavere alla mia destra, lo strattono e lo faccio cadere a terra nascondendolo sotto tirandogli dei calci

Le figure spaesate rimangono di spalle in cerca di qualcosa

"dai che ci arrivate da soli che non c’è nulla lì"

Non ci arrivano

Li richiamo verso di me battendo le mani

Si girano e vedono un solo corpo disteso sul biliardo

Entrambi lo vogliono mangiare

Entrambi lo desiderano

Si spintonano per averne un pezzo

Capiscono che nessuno dei due cederà
Iniziano a lottare tra di loro




Mi giro ed esco dal bar



Ormai ho capito qualcosa di più sul nostro comportamento

Non è stato un mio essere superiore a farmi scontrare con quel vecchio

È stato un mio diritto di predominio sulla mia preda

Sono un animale

Un predatore


Questo morso è forse un segno di una qualche colluttazione per accaparrarmi del cibo




Un cibo che si è voluto difendere







Nessun commento:

Posta un commento