venerdì, settembre 13

ore 13:34



Mi guardo intorno

Sono ridotto fisicamente uno schifo.
Non ho ancora recuperato appieno le mie attività motorie, ma meglio di niente.
Ho fatto l’appello dei muscoli che riesco a sentire.

Le gambe sono ancora latitanti


Mi trascino verso le altre stanze della mia casa

Apro la bocca e …niente, non posso parlare

Spero sia una cosa temporanea, certo che deambulare sarebbe meglio, ma così non posso avvisare nessuno.


Che situazione surreale, immagino se mi vedesse mia sorell….


PORCA TROIA ! MA CHE FINE HA FATTO LA MIA FAMIGLIA !


Sono proprio un egoista del cazzo, il silenzio mi avrebbe dovuto far avvertire qualcosa.

Siamo una congrega di casinisti !



Le mie braccia stanno lavorando come mai prima d’ora.

Mi trascino nelle stanze più vicine ma non vedo nessuno.

Dove siete finiti tutti ?

Dove ?



Mi sembro Kevin di “Mamma ho perso l’aereo”, ma qui siamo un po più nella merda, letteralmente.




Arrivato al corridoio i miei occhi si posano sulla porta di casa.




È aperta.





Nessun commento:

Posta un commento